L’anno che verrà

Il 2016 verrà ricordato come l’ Annus Horribilis della Musica perchè ci ha portato via tanti musicisti eccellenti.
Non posso però non ricordarlo come il mio anno Creativo per eccellenza.
Non solo ho lavorato a tanti progetti interessantissimi (che ho incominciato a selezionare con molta più attenzione che in passato), ma ho speso molte energie per la mia Opera d’Arte più importante, il piccolo Leo che è nato appena un mese fa. Ovviamente sono stato supportato dalla mia co-autrice preferita, Agnese, la mamma di Leo.

Ho trovato il tempo per rinnovare il mio sito ed inserire samples di tutti i progetti ai quali ho collaborato ad oggi, li potete ascoltare, catalogati per film alla seguente pagina:
http://www.kristiansensini.com/credits-2/ .

Ho anche rinnovato il mio canale http://www.youtube.com/kristiansensini nel quale, su suggerimento di molti di voi, ho iniziato pian piano a caricare dei video che riguardano il backstage del lavoro di compositore e soprattutto consigli e suggerimenti per chi sta intraprendendo questa carriera.

Il 2017 si prospetta un anno pieno di impegni, ho inziato la pre-produzione di un film Italiano (“Il Bagno di Venere”), di una serie televisiva e del prossimo film di animazione di Signe Baumane con la quale ho avuto il piacere di collaborare per “Rocks in my Pockets”. Ho invece appena terminato la colonna sonora del cortometraggio “Sharpe” un piccolo capolavoro canadese girato interamente in 16mm.

In primavera pubblicherò anche il mio secondo libro, dal titolo “Il Jazz è un gioco da Ragazzi”, un trattato dedicato ai musicisti ed agli insegnanti che spiega quanto sia importante e positivo (nella quotidianità e nell’insegnamento) imparare ad improvvisare…senza improvvisarsi. E’ il tentativo di riscoprire la creatività che è in ognuno di noi fin da bambini e che crescendo spesso dimentichiamo di coltivare.
Il mio augurio per il nuovo anno è che possiate essere felici, in pace ed in salute, e che nel complicatissimo periodo storico nel quale ci troviamo a vivere possiamo riscoprire la compassione e l’ascolto del prossimo, vivendo con più attenzione possibile e pienezza ogni singolo momento presente.
Del resto è tutto quello che abbiamo.

Kristian
p.s. vi ricordo la mia pagina Facebook se volete essere aggiornati, più o meno quotidianamente sui miei lavori :)